Edizione cartacea:
Formato:
18 x 25 cm
Pagine:
0
ISBN:
9788898947249
Prezzo:
€ 12,00 (sconto 15%)
€ 10,20

Ri-cambiare. Tra memoria e trasformazione: nuove strategie per rilanciare i Centri antiviolenza

In un contesto politico che si limita a dichiarazioni di sdegno di fronte alla violenza contro le donne, i Centri antiviolenza riettono su alcuni aspetti nevralgici della loro identità: il rapporto con le istituzioni, l’articolazione in équipe delle diverse professionalità (operatrici, avvocate, psicologhe), il confronto con le giovani attiviste e il loro portato di passione e precarietà, l’incontro con le donne migranti che rideniscono il concetto stesso di relazione e gestione dei rapporti di potere. Elementi che spingono i Centri a ripensare quei nodi che hanno caratterizzato storicamente la loro azione politica.

Il terzo Quaderno D.i.Re raccoglie i contributi di operatrici dei Centri antiviolenza, ricercatrici e attiviste, italiane e straniere che si sono incontrate a L’Aquila durante le tre giornate del terzo Seminario della Scuola di Politica di D.i.Re.
Il terzo seminario nasce dal bisogno di tornare su alcuni nodi connotanti la specica identità dei Centri antiviolenza, in grado di marcare la dierenza dalle altre realtà associative che intervengono sul tema della violenza maschile contro le donne e di aermare la propria soggettività politica in uno scenario frammentato e a tratti ostile, che percepisce le operatrici come erogatrici di servizi
istituzionali, negando la principale funzione politica e sociale dei Centri come agenti di cambiamento.



Per le associazioni e i Centri antiviolenza è previsto uno sconto del 30%
Per l'acquisto scrivere a ordini@settenove.it